RALLY STORICI, SI RIPARTE COL CAMPAGNOLO

Isola Vicentina (VI) – Sono attesi 120 equipaggi al Rally Campagnolo, gara organizzata da Rally Club Isola Vicentina, terza tappa della serie ACI CSAI in programma venerdì 25 e sabato 26 aprile con partenza ed arrivo dal centro veneto. Al via anche il secondo round del Trofeo A112 Abarth con 26 iscritti. La prima prova speciale “Torreselle” in programma alle 20.44 di venerdì 25, sarà trasmessa su maxischermo posto in Piazza Marconi ad Isola Vicentina.

Sei per la gloria. Potrebbe essere il titolo di un colossal americano, ma ben ci sta a rappresentare la sfida che andrà in scena al terzo round del Campionato Italiano Rally Auto Storiche. Matteo Musti, il pavese campione in carica al rientro sulla Porsche 911 SC in gara dopo alcuni mesi di inattività; “Pedro”, l’istrionico bresciano al volante della Lancia Rally 037 (nella foto di Anna Pizzinato dopo la sua vittoria al Sanremo) e leader della serie Tricolore e vincitore dei primi due round; “Lucky”, l’inossidabile e spettacolare fuoriclasse vicentino che s’annuncia al volante della Ferrari 308 GTB; Davide Negri, il biellese che bordo della Audi Quattro deve mettere a frutto la sua innata velocità; Nicholas Montini, il giovane bresciano alla ricerca di continuità alla guida della Porsche 911 RSR; Alberto Salvini, il forte e grintoso toscano capace di ribaltare ogni risultato al volante della Porsche 911 RSR. Sei piloti in cerca di gloria al Rally Campagnolo Storico e del primato nella serie Tricolore ACI Csai. L’elenco dei protagonisti va però esteso ad altri nomi: Giorgio Costenaro e Giampaolo Basso, il primo con la Lancia Stratos ed il secondo con la fida Porsche 911 come anche Roberto Montini. E poi  il tedesco Michael Stoschek, Antonillo Zordan, il debuttante lombardo Alessandro Proh, Paolo Nodari; oppure il piemontese Sergio Mano con una Fiat 131 Abarth ex works, o ancora il veneto Paolo Baggio con la Lancia 037.

Il Tricolore rally storico mantiene quindi alto livello, confermando al Campagnolo quanto di buono s’era visto nelle precedenti due gare disputate. Le nove prove speciali, con 86,690 km di PS a cronometro, caratterizzano il tracciato asfaltato di una gara dalla bellezza unica, che complessivamente si sviluppa per 340,110 chilometri.  E a dare corposità e sostanza al parterre sono anche e soprattutto chi, per scelta tecnica, non concorre per l’assoluta ma sa regalare spettacolo, animando le sfide per le “lotte di classe e raggruppamento”: gli Ormezzano ed i Volpato, con la mitica Talbot Lotus che non sta dritta neanche ad imbrigliarla entro due canali, ma realizza rilievi cronometrici di vertice; i Pedretti con la Fiat 131 Abarth; i Zanetti con Opel Kadett GT/E; i Bucci con la Alfetta GTV; Vicario e Righi con le Ford Escort RS; Zandonà su Renault 5 GT Turbo; Tiziano Nerobutto debutta nella partecipata e combattuta classe 1600 dove sono ben presenti le Volkswagen Golf GTI, la Fiat Ritmo 75 di Luca delle Coste, ma anche le Lancia Fulvia HF d’altro Raggruppamento come le Peugeot 205 GTI più recenti.

Il Primo Raggruppamento perde uno dei suoi riferimenti, l’alessandrino Luigi Capsoni si presenta con la Alpine Renault A 110 di classe 1600 nel Secondo Raggruppamento. Si sfideranno quindi per la supremazia nel Primo Raggruppamento Luigi Zampaglione (terzo piazzato della classifica assoluta di campionato) ed Emanuele Paganoni con le Porsche 911 S, tra cui punteranno ad inserirsi il piacentino Alessandro Cortimiglia con la Lotus Elan e Massimo Giuliani con la Lancia Fulvia HF.

Il Rally Campagnolo Storico è valevole per il Trofeo A112 Abarth, che schiera ventinove sfidanti e prevede il rientro di Lisa Meggiarin ed il debutto del giornalista RAI Lorenzo Leonarduzzi; è valido anche per il Challenge Rally Autostoriche, per la Coppa Michelin-Porsche, il Campionato Triveneto ed il Memory Fornaca. A queste prestigiose validità si aggiunge quella per il Trofeo Tre Regioni del 6° Campagnolo Historic di regolarità sport e la categoria “Autoclassiche” del periodo J2.

Classifiche CIR Auto Storiche dopo Sanremo Rally Storico: Assoluta Piloti: 1. “Pedro” punti 48; 2. “Lucky” 38; 3. Zampaglione 34; 4. Zivian 27; 5. Da Zanche 24; 6. Brazzoli 22; 7. Montini 21; 8. Ormezzano 20; 9. Righi 19; 10. Paganoni 17.

Calendario 2014: 26 aprile Rally Campagnolo; 10 maggio Historic Rally Targa Florio; 21 giugno Rally Lana Storico; 12 luglio Circuito di Cremona; 30 agosto Rally delle Alpi Orientali; 20 settembre Rally Elba Storico; 11 ottobre Rally Due Valli; 25 ottobre Rally Piancavallo Storico.

Albo D’Oro: 2004 Gerri Macchi del Sette (Alfa Romeo 1900 Ti); 2005 Maurizio Elia (Porsche 911); 2006 Gerri Macchi del Sette (Alfa Romeo SV); 2007 Andrea Polli (Lotus Elan); 2008 Luisa Zumelli (Porsche 911); 2009 Salvatore Riolo (Porsche 911 RSR); 2010 Marco Savioli (Porsche 911 Rsr); 2011 Lucio Da Zanche (Porsche 911 RSR); 2012 Lucio Da Zanche (Porsche 911Rsr); 2013 Matteo Musti (Porsche 911).

(Ha collaborato Enzo Branda di AciSport)

Info su: www.acisportitalia.it

Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest