AUTO VENTENNALI, BOLLO PIENO CON BONUS IN PUGLIA

Riceviamo a proposito delle situazione delle auto ventennali in Puglia quanto segue da Vincenzo Rutigliano e volentieri pubblichiamo:

“I proprietari di auto storiche possono tornare a sorridere. Se il disegno di legge approvato dalla giunta regionale sarà approvato dal Consiglio prima della fine della legislatura, tornerà l’esenzione del bollo auto. O meglio sarà introdotto un bonus, da corrispondersi ai proprietari, che consentirà di pagare la tassa automobilistica a prezzo scontato. Una disposizione statale aveva eliminato l’esenzione prevista dalla Puglia.

“Ora la Regione, sulla base delle richieste pervenute dalle associazioni di proprietari di auto storiche e considerata la modesta spesa da affrontare, prova ad offrire una opportunità ai collezionisti. Funzionerà in questo modo: si pagherà il bollo auto per intero, ma l’anno successivo l’automobilista incasserà un «contributo», la cui entità corrisponde al valore della «esenzione» degli anni precedenti. In questo modo, l’imposizione tributaria rimane intatta, ma il bonus viene erogato sotto forma di contributo. La norma varrà per le auto di «particolare interesse storico e collezionistico» di età superiore ai 20 anni”.

Questo è quello che ha scritto ieri Francesco Strippoli sul Corriere del Mezzogiorno.

Ed ecco come sul sito ufficiale della Regione Pugli è apparsa la notizia: “Approvato dalla Giunta regionale e intitolato: Misure a favore dei possessori di veicoli di particolare interesse storico e collezionistico”.

Sostanzialmente, come hanno esplicitato i due relatori-estensori del provvedimento, “ si ritiene opportuno approvare una specifica misura di finanziamento che consenta l’erogazione di contributi a favore dei possessori dei veicoli di particolare interesse storico e collezionistico”. Nello specifico – hanno scritto – tale contributo sarà erogabile nel limite massimo della maggior tassa automobilistica da corrispondersi a partire dal presente anno, calcolata al netto della tassa di circolazione forfettaria già dovuta ai sensi dell’art. 5, comma 1 della legge regionale 25/2003”.

In sostanza, per fare un esempio pratico,chi dovrebbe pagare un bollo pieno di 500 euro contro i 30 consentiti dal bollo agevolato, dovrà pagare il bollo per interno per poi ricevere un bonus di 470 euro in tempi ragionevoli.

Non a caso Vincenzo Rutigliano, che ci ha inviato la notizia e che ringraziamo per la collaborazione, ha definito il tutto “Fantasia italiaca”…

http://www.regione.puglia.it/index.php?page=pressregione&opz=display&id=18903

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/cronaca/15_marzo_26/auto-storiche-torna-l-esenzione-bollo-bc7e2012-d3d8-11e4-956a-ee661edd8646.shtml

Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest