1977: LA SKODA VINCE A MONTECARLO

Nel 1977 la Skoda vince a Montecarlo! Non l’assoluto, ovviamente, ma nella categoria fino a 1300 cc con la 130 RS. Un anniversario particolarmente significativo per questa Casa e per l’allestimento RS, che sta per “Rallye Sport”. La storia dei modelli RS ŠKODA ha inizio nel 1974 con le vetture da corsa ŠKODA 180 RS e ŠKODA 200 RS. Negli anni ’70 e ’80 una delle vetture da corsa di maggiore successo è la leggendaria ŠKODA 130 RS. Nel 2000 la casa automobilistica ceca presenta la ŠKODA Octavia RS, il primo modello RS dell'”era moderna”. Dal 2003 è sul mercato la ŠKODA Fabia RS. Momentaneo fiore all’occhiello tra le vetture da corsa RS di casa ŠKODA è la nuova ŠKODA Octavia RS, la Octavia di serie finora più veloce e più potente di tutti i tempi.

1974: ŠKODA 180 RS e 200 RS – vetture da corsa spettacolari 
Nel 1974 ŠKODA adotta per la prima volta l’acronimo RS come denominazione del modello. Le vetture da competizione ŠKODA 180 RS e 200 RS sono i primi modelli “RS” in assoluto. Sprone allo sviluppo e alla progettazione di queste vetture è stato il desiderio di presentarsi ai nastri di partenza anche in classi di competizione superiori e di grande volume e di misurarsi con marchi di fama internazionale sul circuito.
Dopo soli sei mesi di preparazione, nella primavera del 1974 ŠKODA presenta tre vetture supersportive (una 180 RS, due 200 RS) che nel giugno dello stesso anno parteciparono per la prima volta a una competizione ufficiale di Motorsport, che allora prendeva il nome di Rallye ŠKODA. “I modelli ŠKODA 180 RS e 200 RS segnano l’esordio del marchio nelle massime classi di competizion”, sostiene Michal Velebný, dirigente dell’officina di restauro del museo ŠKODA.
Sotto il cofano dei bolidi pulsa un motore da due litri da 120 kW (163 CV) con albero a camme in testa. La velocità massima della ŠKODA 200 RS tocca i 210 km/h. Oltre alla sua accelerazione e all’elevata velocità di punta, la vettura si fa apprezzare per l’eccellente comportamento di marcia, favorito da un asse posteriore a bracci oscillanti longitudinali di nuova concezione. Il cambio è Porsche.
ŠKODA 130 RS – nascita di una leggenda delle competizioni sportive
In breve tempo, le esperienze positive con la 200 RS inducono i responsabili ŠKODA a  maturare la decisione di costruire una vettura per l’ampio utilizzo sui circuiti. Soltanto un anno dopo, nella stagione motoristica 1975, la ŠKODA 130 RS sale alla ribalta delle competizioni internazionali segnando l’inizio di sei anni di eccellenza ŠKODA nelle competizioni sportive.
La ŠKODA 130 RS diventa una delle vetture da corsa di maggior successo della propria epoca e partecipa attivamente a rally e gare su circuito fino all’inizio degli anni ’80. Molti fan del Motorsport conoscono la 130 RS anche con il nomignolo “Porsche dell’Est”. I successi della 130 RS plasmano la fama positiva del marchio ŠKODA nel Motorsport fino ai giorni nostri.
La 130 RS celebra i suoi principali trionfi con la doppia vittoria al Rally di Montecarlo del 1977 nella categoria fino a 1.300 cm3 di cilindrata e con la vittoria nel Campionato Europeo Turismo del 1981. Anche nelle principali competizioni della Repubblica Ceca, ad es. il Barum Rallye, il Bohemia Rallye o il Sumava Rally, la vettura da corsa conquista numerose vittorie.
La vettura da corsa a trazione posteriore monta un quattrocilindri da 1,3 litri che sprigiona  103 kW (140 CV). L’impostazione da vettura sportiva risulta anche dal carburatore Weber per la preparazione della miscela, da una testata cilindri a otto canali e dalla lubrificazione a carter secco. Lunga quasi quattro metri, larga 1,72 metri e alta soltanto 1,34 metri, la vettura raggiunge una velocità massima di 220 km/h.
Con la fine della produzione della 130 RS nel 1981, l’epoca dei modelli RS in casa ŠKODA conosce un periodo di pausa per i 20 anni successivi.
La RS diventa di serie – ŠKODA Octavia RS (2000-2005) 
Al passaggio del millennio, ŠKODA pone di nuovo un segno inequivocabile in materia di vetture sportive di serie, con un chiaro rimando all’era RS. Nel 2000 la casa automobilistica presenta la ŠKODA Octavia RS. Quattro anni prima. l’Octavia aveva celebrato la propria première, il primo modello del marchio interamente progettato ex novo dopo la caduta della Cortina di Ferro e l’ingresso di Volkswagen nella casa automobilistica ceca. Ora la nuova bestseller ŠKODA è il primo modello rivolto al cliente finale a prevedere una propria versione RS anche in omaggio alla tradizione dei modelli ŠKODA 180/200 RS e, soprattutto, ai successi della ŠKODA 130 RS. I clienti mostrano immediatamente grande interesse nei confronti del primo modello RS dell’era moderna.
40-anni-di-skoda-sportive

40 anni di Skoda sportive.

Motore potente, proprietà di marcia straordinarie e carisma sportivo insieme a tutti i privilegi di una vettura familiare compatta: un teorema di grande fascino.

La vettura monta un quattrocilindri turbo da 1,8 litri che sprigiona 132 kW (180 CV). Il cambio in uso è un cambio manuale a cinque marce. L’Octavia RS accelera da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi, la velocità massima raggiunta è di 235 km/h. L’Octavia RS della prima generazione fu prodotta dal 2000 al 2005.
Nel 2001 è un modello speciale Octavia RS di razza a catturare gli sguardi su di sé. In occasione dell’anniversario “100 anni di Motorsport ŠKODA”, il marchio presenta una ŠKODA Octavia RS WRC Edition in versione limitata a 100 esemplari. Ispirandosi alla vettura da rally ŠKODA Octavia WRC, che dal 1998 partecipa alle competizioni del World Rally Championship (WRC), ŠKODA predispone l’Octavia RS WRC a un look particolarmente sportivo con solidi elementi di design. Tra questi elementi figurano anche cerchi in alluminio da 17 pollici e fari allo xeno. La vettura, inoltre, è dotata di serie di ESC.
ŠKODA Fabia RS di prima generazione (2003-2007) 
Nel 2003 la casa integra la propria gamma di modelli RS con un secondo modello e dà il segnale di partenza alla ŠKODA Fabia RS, utilitaria d’impronta sportiva. Il primo modello sportivo dalla coda corta viene alimentato da un turbodiesel da 1,9 litri erogante 96 kW (130 CV). La trasmissione è affidata a un cambio manuale a sei marce. La vettura accelera da 0 a 100 km/h in 9,6 secondi. La velocità di punta è di 204 km/h. La ŠKODA Fabia RS di prima generazione fu in produzione negli anni dal 2003 al 2007.
ŠKODA Octavia RS di seconda generazione (2005-2013) 
Con la seconda generazione della ŠKODA Octavia, nel 2005 segue la nuova ŠKODA Octavia RS. La seconda generazione della vettura sportiva è stata prodotta fino al 2013. Accanto alla Berlina, la versione RS era disponibile anche per la ŠKODA Octavia Combi.
ŠKODA equipaggia la ŠKODA Octavia RS con due motorizzazioni. Il cliente poteva scegliere tra un motore turbo a benzina da due litri erogante 147 kW (200 CV) o un turbodiesel da due litri erogante 125 kW (170 CV). Entrambi i gruppi propulsori potevano essere abbinati al cambio manuale a sei marce o, per la prima volta, anche al DSG automatico a sei marce.
La ŠKODA Octavia RS di seconda generazione impressiona con valori di accelerazione e velocità ulteriormente migliorati. In soli 7,2 secondi (fino ad allora: 7,9 secondi) il propulsore a benzina accelera da 0 a 100 km/h e raggiunge una velocità massima di 240 km/h.
ŠKODA Fabia RS di seconda generazione (dal 2010) 
Al Salone dell’Automobile di Ginevra 2010 ŠKODA presenta per la prima volta la ŠKODA Fabia RS di seconda generazione. Da allora la sportiva compatta è disponibile per la prima volta in versione con coda corta e in versione Combi.
Auto piccola, motore potente: il motore TSI da 1,4 litri con doppia sovralimentazione eroga  132 kW (180 CV) e accelera la Fabia in soli 7,3 secondi da 0 a 100 km/h. 224 km/h è la velocità massima toccata; di serie la vettura monta un DSG automatico a sette marce.
L’attuale ŠKODA Octavia RS: l’Octavia di serie più veloce 
Anche nella sua terza generazione, la ŠKODA Octavia RS definisce standard innovativi tra i modelli d’impronta sportiva. I clienti possono scegliere tra le versioni di carrozzeria Berlina e Combi. Sotto il cofano è possibile scegliere tra due motorizzazioni: il motore di punta 2.0 TSI con una potenza di 162 kW o il turbodiesel 2.0 TDI (135 kW) che, grazie a tecnologie d’avanguardia, offre una strepitosa combinazione di consumi di carburante e dinamica di marcia. Con il motore a benzina la ŠKODA Octavia RS raggiunge una velocità di 248 km/h ed è pertanto la ŠKODA Octavia di serie più veloce di tutti i tempi.
Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest