SALONE DI GINEVRA, TUTTE LE INFO

di Cristiano Soro

IMG-20150302-WA0005Il Salone di Ginevra, uno fra i pochi a cadenza annuale a livello mondiale, si svolge al Palexpo dal 5 al 15 marzo. Le giornate del 3 e del 4 marzo sono riservate alla stampa. Molte le novità: l’Alfa Romeo 4c Spider che fa il suo debutto europeo, le Aston Martin Vantage GT3 e Vulcan, le Audi Prologue e R8, le BMW Gran Tourer e Serie 1 restyling, le Citroen Berlingo e DS5 ristilizzate, la Ferrari 488 GTB, la Fiat Doblò Trekking, la Ford Focus RS, la Honda Civic Type R, la Hyundai Tucson, i Concept della Infiniti QX30 e dell’Italdesign, la Jeep Renegade Hard Steel Show Car, le Kia Sportspace e Picanto (facelift per
quest’ultima), la Lamborghini Aventador SV, la Land Rover Evoque, la Lexus LF-SA, la Lotus Evora, le McLaren P1 GTR we 675 LT, le Mercedes Classe V ibrida, AMG GT3, Classe G Concept e 600 Pullman (un ritorno al passato), una Mini Concept, la Mitsubishi AX (ibrida plug-in), la city-car Nissan Sway, le prodott dal 1963 al 1980. Opel Karl (versione a 5 porte della Adam) e Corsa OPC, il restyling della Peugeot 208, la supercar Pininfarina One-Off, le Porsche Cayman GT4 e 911 GT3 RS, la Quattroruote-IED Syrma, la Renault Kadjar, la Rinspeed Budii, la Rolls-Royce Serenity, il SUV Concept della Seat, la Skoda Superb, la Ssangyong Tivoli, la Subaru Levorg, i Concept Suzuki iK-2 e iM-4, i restyling delle Toyota Auris e Avensis, la nuova generazione della Volkswagen Touran , il restyling della Sharan e la nuova versione AllTrack della Passat.

Particolarmente interessante per gli appassionati di auto storiche è la sezione di TAG Heuer dedicata ai cento anni di automobili, che si svolge in una sala a parte con una mostra che ricorda anche l’indimenticabile Ayrton Senna.

Mercedes-Maybach Pullman (VV 222) 2015

La Mercedes-Maybach S600 Pullman, lunga 5 metri e mezzo, riprende i fasti di un modello (in secondo piano nella foto) prodotto dal 1963 al 1980.

Il Salone è aperto nel week-end dalle 9 alle 19 e nei giorni feriali dalle 10 alle 20. Il biglietto costa 16 franchi svizzeri (15 euro circa) e 9 franchi svizzeri (8,5 euro circa) per i giovani di età compresa fra 6 e 16 anni e i pensionati. Se si entra dopo le ore 16 il biglietto costa la metà. Tutti i biglietti tranne quelli pomeridiani scontati si possono acquistare on line sul sito del Salone: www.salon-auto.ch .

Ed ecco come andare al Salone.

In aereo

L’ Aeroporto è posto a 5 Km dalla città, copre molte tratte internazionali ed è vicinissimo al Salone. I collegamenti sono garantiti da diversi servizi di trasporto che Ginevra ci mette a disposizione. I biglietti si possono acquistare direttamente dalle macchinette o alla stazione. La città di Ginevra è servita dalla maggior parte delle compagnie aeree europee, tra cui quelle low cost che fanno rotta su Ginevra da molte capitali.

In treno

150227_Jeep-Mopar_Showcar-Jeep-Renegade_01

La Jeep Renegade Hard Steel Showcar che ha installato nel suo rimorchietto un raffinato impianto multimediale.

Da Milano e da Venezia partono diversi treni che collegano tra loro le città con arrivo presso la Stazione di Genéve Cornavin. A Ginevra arrivano anche convogli ferroviari internazionali come i TGV francesi da Parigi. Per maggior sicurezza controlliamo i percorsi, tariffe ed orari delle ferrovie. Il tragitto ferroviario è diurno (da Milano ci vogliono 4 ore, linea diretta, da Torino circa 12 ore, e fa due fermate, una a Novara ed una a Domodossola). Molti treni internazionali arrivano fino alla stazione di Ginevra Aeroporto e da lì si può arrivare al Salone a piedi in circa dieci minuti di cammino. Esistono anche dei bus navetta che dall’aeroporto e dalla stazione ferroviaria dello scalo internazionale portano direttamente al Salone.

In auto

Se vogliamo raggiungere Ginevra in auto, ci sono diversi percorsi più o meno lunghi. La rete autostradale è servita dalla A1 e dalla A40, l’unica difficoltà che si riscontra una volta arrivati è il posteggio, anche se accanto al Salone ce ne sono molti particolarmente spaziosi (a seconda dei casi però bisognerà camminare un po’, però ci sono anche delle navette che ci collegano con il Salone che è nella struttura denominata Palexpo). Da Milano e da Torino usando l’autostrada che collega queste due città si può prendere in direzione di Santhià, Aosta e il tunnel del Monte Bianco.

Non dimentichiamo che nel caso in cui decidiamo di usare la rete autostradale svizzera, dobbiamo essere muniti di un bollino che dovremo apporre sul vetro anteriore dell’ autovettura e che vale un anno. Consente il libero utilizzo delle autostrade e si acquista in tutte le stazioni di rifornimento e presso i principali punti di valico.  Se decidiamo di arrivarci in autobus, il collegamento è servito da Eurolines: da Torino il tragitto è di 4 ore, da Milano viene coperto in 5 ore circa usando la rete autostradale e percorrendo il tunnel del Monte Bianco. Il bus da Milano parte da Lampugnano.

Buona visita del Salone !

IMG-20150302-WA0005

Cristiano Soro

 

 

(Visite totali 264 , 1 visite oggi)
Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest