FIAT TIPO, UN VERO BEST SELLER

14330174_1043647382422703_3847548724186269154_nAnna Capuano

La Fiat Tipo, dal momento del suo arrivo sul mercato italiano, ha fatto registrare dei dati di vendita molto significativi. Trattandosi di un’auto segmento C, molti inizialmente erano titubanti circa lo sviluppo di questo tipo di macchina da parte del gruppo FCA: a distanza di pochi mesi, tuttavia, gli scettici si sono dovuti ricredere. A luglio, infatti, la Tipo ha venduto più unità della Golf del gruppo Volskswagen, confermando poi il risultato ad agosto dove ha raggiunto il terzo posto in assoluto nella classifica delle vendite sul mercato nazionale. Sono sempre di più i guidatori che scelgono di vendere la propria vecchia auto per acquistare una nuova Tipo, che ha convinto fin dal momento della sua presentazione.

Inizialmente, la Tipo non aveva questo nome e non era nemmeno destinata al mercato italiano. Si tratta, infatti, di un compromesso tra eleganza e convenienza che non si sarebbe creduto molto efficiente nel nostro paese, mentre in altri mercati era già un successo annunciato. Inizialmente chiamata Aegea, fu per iniziativa dei concessionari che essa cambiò nome e fu ripensata per adattarsi anche alle esigenze degli italiani; il rispolvero del nome, che iniziò a circolare trent’anni fa, ha sicuramente richiamato alla memoria le Tipo degli anni ’80 e ’90, che già allora furono molto apprezzate. L’auto fu presentata per la prima volta ad una selezione europea di rivenditori nella primavera del 2015, a cui presenziavano anche I concessionari italiani. Quando la notarono, fu immediata la comprensione che quell’auto si sarebbe potuta vendere con successo anche in Italia, ed I rivenditori iniziarono a fare pressione sul direttore dello sviluppo del business, Alfredo Altavilla. Dopo aver fatto le sue considerazioni, egli decise che si sarebbe potuto fare un tentativo con il modello a tre volumi e quattro porte: un anno più tardi, egli sarà sicuramente soddisfatto della sua scelta.

La Tipo non ha conquistato soltanto il cuore dei guidatori, ma anche di coloro che per mestiere si intendono di automobili: il premio Autobest 2016, infatti, è stato assegnato proprio a questo segmento C del gruppo FCA. Le sue linee eleganti e l’ampia dotazione di base confermano che non si tratta di un’auto scadente per via del prezzo contenuto. Piuttosto, si può intendere la Tipo come il frutto di un’attento studio delle dimensioni, dei materiali e del design. Questo ha fatto sì che la berlina, dall’aspetto stiloso e molto piacevole, sia stata messa in vendita a partire da soli 15.000 euro. Questo è il prezzo della versione 1.4 benzina, che arriva invece a 20.200 se si sceglie il motore 1.6 Multijet con allestimento Lounge, che sviluppa 120 cavalli e aggiunge I cerchi da 17 pollici. La scelta degli allestimenti e dei motori rispecchia quella già effettuata per la 500L, altro modello Fiat che permane stabilmente tra le dieci auto più vendute in Italia nel 2016. Nella classifica relativa ad agosto, il gruppo FCA ha collocato ben otto modelli, confermando di essere in grado di cogliere al meglio il boom della domanda.

Chi fosse interessato all’acquisto di una Tipo, inoltre, può scegliere di difarsi della propria auto usata rivolgendosi ad uno dei servizi per vendere auto in modo da poter ottenere e reinvestire subito  il ricavato nell’acquisto della nuova auto. Questa soluzione, che nell’anno in corso si sta dimostrando una grande rivelazione, è ancora spesso sottovalutata. Un fattore positivo ulteriore è che, essendo questa segmento C già molto fornita nell’allestimento “Easy”, che rappresenta la versione base, non si dovrà aggiungere al prezzo di listino una cifra esorbitante per l’aggiunta di qualche optional.

(Visite totali 149 , 1 visite oggi)
Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest