DB10, LA NUOVA ASTON MARTIN DI JAMES BOND-007

“Spectre” è il titolo del nuovo film di 007. Arriverà nelle sale italiane a ottobre 2015 e il cast include Daniel Craig nei panni di James Bond, affiancato da Christoph Waltz e Monica Bellucci. E come sempre ci saranno gadget spettacolari tra cui troviamo la nuova automobile, mostrata per avviare il marketing del film.

Si tratta di una Aston Martin dalla linea aggressiva, vale a dire la DB10, un’auto che sarà anche prodotta in serie, per la gioia di quei pochissimi che se la potranno permettere. L’auto è stata progettata appositamente per il film, e il design scaturisce anche dai desideri del regista Sam Mendes (American Beauty, Era mio Padre, Jarhead).

 

L’auto è bellissima, con un muso lungo e “cattivo”, ruote grandi, linea bassa e tutte le altre caratteristiche che deve avere un mezzo simile. Quest’auto emana potenza e trasuda eleganza britannica, come ci si aspetta da una Aston Martin guidata da James Bond, erede tra l’altro della DB5 vista in “Goldfinger”, in un cameo in “Operazione tuono” e con Pierce Brosnan in “Goldeneye” e con Daniel Craig in “Casinò Royale”. E una DB5 è apparsa anche in “Il mondo non basta” e in “Il domani non muore mai”. Vediamole in dettaglio.

Le altre DB5 di James Bond

Pensate a un’Aston Martin color ‘argento Betulla’ e istintivamente vi ricorderete di Sean Connery , il James Bond ‘originale’, e delle apparizioni di quell’auto in Goldfinger e Operazione Tuono. Ma in effetti una DB5 si è vista anche in quattro dei cinque film di James Bond che sono stati messi in circolazione dal 1995 in poi. Non c’è quasi bisogno di dirlo, ma non è stato usato sempre lo stesso esemplare. Per un film i produttori di solito chiedono come minimo due auto identiche fra loro, in modo che le riprese non siano ostacolate da problemi meccanici o incidenti.

Aston-Martin-DB5-James-Bond-007-Sean-Connery-Goldfinger-1200x800-bf493c6f28b977e5

Sean Connery e la Aston Martin DB5 in una scena del film “Goldfinger”.

Grazie al libro di uno scrittore entusiasta, Dave Worrall, autore del libro ‘Le più famose auto del mondo’, dove racconta nei dettagli la storia delle DB5 che sono state utilizzate nei vari film di Bond, sappiamo esattamente quali auto sono state usate per fare cosa e quando. Non c’è lo spazio per raccontare ovviamente tutto nei dettagli, però possiamo fornire molti particolari interessanti. Due auto furono effettivamente usate per Goldfinger e Operazione Tuono. Una, la cosiddetta auto ‘Effetti Speciali’, aveva tutti i gadget del caso: l’altra, soprannominata ‘Road Car’, fu usata soprattutto per alcune riprese. Quella con gli ‘Effetti Speciali’ aveva il telaio DB/216/1 (una Aston Martin DB5 prototipo, che serviva per sviluppare il modello di serie) e andò perduta, probabilmente rubata, molti anni fa. La ‘stradale’, telaioDB/1486/R, fu venduta nel 2010 a un’asta di RM Auctions per 3,3 milioni di euro per conto di quello che era stato il suo proprietario per molti anni, l’americano Jerry Lee.

Altre due DB5 furono prodotte dopo l’uscita di Operazione Tuono per esigenze promozionali. Sono conosciute come ‘show car’: il telaio DB/2017/R oggi è al Louwman Motor Museum a Den Haag, in Olanda, mentre la DB/2008/R fu venduta nel 2006 per un milione e 600mila euro, anch’essa ad un’asta di RM Auctions.

La DB5 di Bond fu poi messa da parte come auto di 007 a favore di modelli più moderni, e fu solo nel 1995 che l’argentea Aston Martin ebbe un rientro in grande stile sul grande schermo. Pierce Brosnan in Goldeneye duella con la ‘cattiva’ Xenia Onatopp che guida una Ferrari 355. Con le originali DB5 da tempo non disponibili, la EON Productions trovò tre sostitute grazie a uno specialista di Aston Martin, la Stratton Motor Company. Spiega Roger Bennington, il direttore amministrativo: ‘Furono usate tre DB5, due le abbiamo costruite, e la terza apparteneva a un nostro cliente. Due furono usate per le scene di inseguimento in montagna con la targa BMT 214 A, e ne avevamo un’altra a Monaco per delle scene statiche che andavano girate mentre stavamo filmando l’inseguimento altrove.’

Una delle auto della sfida in montagna ora è di proprietà della EON Productions ed è stata usata anche in Skyfall, ma il proprietario per ora non vuole rivelare il suo numero di telaio. Quest’auto ha fatto un’apparizione anche in ‘Il domani non muore mai’ (1997) e fu filmata per un cameo in ‘Il mondo non basta’ (1999). L’altra auto, telaio DB/1885/R, fu comperata da un collezionista entusiasta, Max Reid, nel 2001, mentre la terza, usata per le scene statiche a Monaco, appartiene come abbiamo detto a un cliente della Stratton, e gli fu restituita a riprese terminate.

Facciamo un salto nel 2006, quando in Casino Royale appare un nuovo Bond, Daniel Craig, con la ricomparsa della DB5, un’auto con guida a sinistra e con le targhe delle Bahamas! Bond la vince a poker al ‘cattivo’Alex Dimitrios. L’Aston Martin Works aveva fornito due esemplari, telaio DB/1649/L e DB/1399/L, entrambe appartenenti a dei privati e restaurate ambedue secondo le ‘specifiche 007’. Curiosamente, una delle due auto aveva un rarissimo cambio automatico. Tutto questo ci porta a Skyfall , dove sono usate sia la DB5 ‘EON’ di Goldeneye e quella col telaio DB/2007/R.

007 ha ovviamente usato nei film altri modelli di Aston Martin, ma preferiamo dedicare a loro un altro post…

Tornando alla DB10, per il prossimo film, Spectre, ne hanno fatte dieci, e di certo almeno una o due andranno distrutte durante il lungometraggio. E non saranno molte di più quelle realizzate in edizione limitata ed effettivamente acquistabili dai collezionisti più ricchi. Quanto a questa nuova “Bond Car” per ora dobbiamo limitarci all’aspetto esteriore, ma quello che aspettiamo davvero con entusiasmo è scoprire tutti i gadget hi-tech che sicuamente verranno posizionati al suo interno.
Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest