BENI DI LUSSO E DUE SUPERCAR SEQUESTRATI A UN IMPRENDITORE

3686

Tra le auto sequestrate c’è anche una Porsche.

Beni per 165 milioni di euro, fra i quali 92 immobili, un hotel, sedi aziendali, una villa con piscina, una Ferrari e una Porsche, sono stati sequestrati dai Carabinieri di Napoli su disposizione della Dda. I beni – per gli investigatori – sono riconducibili a un imprenditore campano indagato per estorsione e trasferimento fraudolento di beni in concorso con altre nove persone. Le società erano intestate a prestanomi e – per l’accusa – avevano rapporti economici con personaggi al vertice di clan di camorra.

I Carabinieri hanno eseguito un decreto di sequestro emesso dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Napoli e convalidato dal gip del Tribunale del capoluogo campano. Oltre a immobili, aziende e auto, sono stati sequestrati rapporti finanziari e bancari e società.

Nelle indagini – si è saputo dai Carabinieri – il Nucleo investigativo di Castello di Cisterna ha ricostruito il tenore di vita sproporzionato dell’imprenditore e i rapporti che hanno consentito di ricondurre a lui le società sequestrate, risultate intestate a prestanomi e in rapporti economici con personaggi al vertice di sodalizi camorristici attivi in provincia di Napoli.

Questo sequestro segue di pochi giorni quelli effettuati dalla Guardia di Fianza a Treviso e dintorni, dove come abbiamo riferito in un altro post, sono state sequestrate a due imprenditori che figuravano come nullatenenti varie supercar prodotte da Ferrari, Lamborghini e Bugatti, prive delle targhe in seguito all’avvio della procedura per esportarle ma di fatto rimaste sempre in Italia e dislocate in vari box e garage a Padova, nella provincia di Treviso e dintorni.

I due imprenditori, a cui carico pende anche l’accusa di evasione fiscale, sono stati arrestati tempo fa e dalle indagini svolte dalla Guardia di Finanza è emerso che titolare de iure dell’impresa era un’ottuagenaria che svolgeva il classico ruolo di prestanome.

Ora tutte le supercar sequestrate, il cui valore supera abbondantemente il 3 milioni di euro, con ogni probabilità verranno poste in vendita all’asta per recuperare almeno in parte le somme sottratte al fisco.

www.carabinieri.it/

www.gdf.it/

(Visite totali 373 , 1 visite oggi)
Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest