ASTON MARTIN COSTRUIRA’ 25 DB4 GT

Schermata 2016-07-03 alle 17.10.38Gabriele Mutti

L’ Aston Martin costruirà 25 DB4 GT coupé lightweight nuovi di zecca. La DB4 GT è uno dei più apprezzati modelli Aston Martin mai prodotti. Si tratta di una versione più potente della DB4 con un passo accorciato di 5 pollici rispetto al modello stradale: la DB4 GT fu progettata negli Anni 50 per la pista, e Sir Stirling Moss la guidò alla vittoria nel suo debutto a Silverstone.

Solo 75 esemplari sono stati costruiti dal 1959 fino al 1963, con otto dei quali completati nella specifica lighweight per le corse. Oggi, le DB4 GT originali passano di mano mediamente per oltre 3,5 milioni di dollari, e fra i proprietari figurano leggende della F1 come il progettista Adrian Newey.

In sostanza si tratta di una mossa che riprende il successo del “vicino di casa” Jaguar che ha prodotto (ma sarebbe meglio dire riprodotto) una serie limitatissima di E-Type Lightweight e XKSS. Per questo l’Aston Martin ha annunciato che produrrà 25 DB4 GT alleggerite, vendute a un prezzo di circa 1,5 milioni di sterline, pari a 1,9 milioni di dollari.

Le nuove vetture riprenderanno proseguiranno dal numero di telaio dell’ultimo GT DB4 originale (02002R) e saranno realizzate in circa 2.500-3.000 ore di lavoro manuale a Newport Pagnell, sede storica dell’Aston Martin. Questo impianto  le DB4 GT originali negli Anni 50 e l’ultima vettura assemblata qui è stata la prima generazione di Vamquish S: da allora si occupa esclusivamente del restauro di modelli storici, vista la grande competenza in materia della manodopera locale.

Il metodo di produzione ricalcherà quello su licenza Touring denominato “Superleggera”. Si utilizzano pannelli in alluminio rifiniti a mano, leggeri e costruiti attorno a un telaio tubolare in acciaio. Una accurata scansione digitale e le ispezioni in-the-metal molto più approfondite di una vettura originale (sono stati utilizzati oltre 400 disegni degli Anni 50) hanno garantito un’accuratezza di lavorazione davvero di prim’ordine.

Il motore è un 3,7 litri a sei cilindri in linea (questa unità fu progettata mezzo secolo fa da uno specialista, l’ingegnere polacco Aston Tadek Marek) ed è comune a tutti i modelli DB4, ma la sua testata con cilindri ad alte prestazioni è specifica per la DB4 GT. Il cambio è del tipo manuale a 4 marce e il differenziale è a slittamento limitato.

Un prototipo sarà completato nel mese di giugno 2017, con le prime consegne nel corso dell’anno. Aston Martin promette miglioramenti sul piano di prestazioni, sicurezza, maneggevolezza e frenata: la potenza è salita da 302 a 340 cavalli. Ovviamente le DB4 GT non saranno un modello stradale. Come le loro antenate, sono state pensate per correre. Previsti per i proprietari corsi di guida sportiva su circuiti come Yas Marina ad Abu Dhabi. Fra gli istruttori dovrebbe figurare Darren Turner, pilota di GT3, vincitore di classe a Le Mans e che ha partecipato al Goodwood Revival.

Ma non aspettatevi di vedere Turner correre con una DB4 GT al Goodwood Revival nel 2018: il fondatore dell’evento Lord March ha già messo in chiaro che le nuove “lightweight” moderne su base Jaguar E-Type e Aston Martin DB4 GT non sono benvenute… ed è altamente improbabile che cambi idea da qui al 2018!

www.astonmartin.com/

Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest