SPESE MANTENIMENTO AUTOMOBILE

Secondo il Codacons in seguito alla crisi per mantenere un’auto una famiglia arriva a spendere fino al 25% del reddito, più della spesa alimentare.

Nel 2014 sono saliti i costi arrivando mediamente a 4500 Euro annui per auto relativi ad assicurazione, tasse, carburante, manutenzione, parcheggi e pedaggi.

In crescita nel 2014 i costi sostenuti dalle famiglie per il mantenimento di una automobile. In base ad un’indagine condotta dal Codacons, infatti, emerge come oggi possedere una autovettura sia sempre più dispendioso e per numerosi nuclei familiari addirittura un lusso che incide sul reddito in modo maggiore rispetto la spesa alimentare.

Considerando un’auto di media cilindrata, i costi per il suo mantenimento salgono nel 2014 e raggiungono i 4.500 euro annui: solo per il carburante si spendono circa 1.600 euro all’anno – unica voce in decremento per effetto dei minori consumi – cui si aggiungono 790 euro per l’assicurazione. Olio e pezzi di ricambio costano circa 230 euro annui a famiglia, e la manutenzione ordinaria e i lavori di riparazione raggiungono un costo medio di 348 euro.

A tali voci occorre aggiungere tasse e bollo auto, pedaggi, parcheggi, garage, gommista, lavaggio, revisione, multe, per un totale che sfiora i 4.500 euro annui.

“I costi di mantenimento di un’automobile sono sempre più elevati e in costante crescita, e raggiungono complessivamente il 25% del reddito di una famiglia media – denuncia il Presidente Carlo Rienzi – Addirittura per i nuclei a reddito medio-basso si registra per l’automobile una spesa annua maggiore rispetto a quella riservata ai consumi alimentari che, mediamente, incidono per il 19% sul reddito”.

Questi dati ovviamente si riferiscono alle auto moderne, ma fatte le debite proporzioni possono essere utilizzati anche come termine di paragone per le auto storiche. Nel senso che anche se alcune voci (tassa di possesso, assicurazione) sono più contenuti grazie alle agevolazioni di gode l’auto storica, altre (consumi, pezzi di ricambio, manutenzione ecc.) possono in molti casi essere più alte.

 

Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest