GOLOSO E CURIOSO: SI COMINCIA DAL MODENESE

Questa nuova categoria di Contagiriblog non a caso si chiama “Goloso e curioso”. Perché nasce da una ben precisa sinergia con il sito www.golosoecurioso.it curato e diretto dal giornalista di Verona Morello Pecchioli, grande appassionato di enogastronomia oltre che di motori, avendo curato per anni le pagine motoristiche del quotidiano “L’Arena” di Verona.

Il primo itinerario enogastronomico che vi proponiamo non poteva iniziare che dal modenese, terra dei “mutor” (motori) per eccellenza. Poi Morello Pecchioli ve ne proporrà altri, in sinergia col suo sito, alla scoperta di luoghi suggestivi, affascinanti, piacevoli da scoprire al volante della propria auto (se è storica è anche meglio) ma anche con i mezzi pubblici, come in questo caso.

L’itinerario in questione si chiama “Discover Ferrari & Pavarotti Land” e si svolge dal 4 aprile al 31 ottobre. Si tratta di un tour che ha luogo tutti i giorni e, a detta degli organizzatori, è “particolarmente ricco e accuratamente organizzato per scoprire le mille magie della terra modenese” usando degli shuttle bus molto confortevoli o anche la propria auto.

Per partecipare si deve acquistare il Passaporto “Discover Ferrari & Pavarotti Land”, valido 48 ore. I bus navetta saranno a disposizione per l’intera giornata per accompagnare i partecipanti lungo un percorso con tante tappe attraenti, che di volta in volta si potrà decidere se visitare oppure passare alla successiva sosta. Ogni sosta dura un’ora e le navette si susseguono proprio con tale cadenza per l’intera giornata.

francescana_Esterno-03

La Trattoria Francescana di Modena.

Alla sera, ad esempio, chi vorrà fermarsi a Modena e dintorni per una ghiotta cena, potrà proseguire il viaggio il giorno dopo e. volendo, estenderlo anche ad una terza giornata. Da non dimenticare che questa è una terra di uno dei più celebri chef del mondo, Massimo Bottura, con la sua Trattoria Francescana, ma va detto che in queste zone i grandi maestri della cucina si contano a decine.

Come abbiamo detto, chi preferisce utilizzare la propria auto, potrà farlo con il Passaporto Discover (sono ammessi anche gruppi in pullmini privati) con l’unico vincolo di rispettare le cadenze orarie previste per le soste e le visite.

Il Passaporto, in formato carta di credito e completo di microchip, ha un costo di 60 Euro e dà diritto all’utilizzo delle navette e all’accesso a tutte le strutture. La cifra potrà sembrare contenuta, ma come scrivono gli organizzatori nel presentare l’iniziativa, “la gente di Maranello, Modena, Sassuolo, Carpi e Nonantola è abituata a stupire i visitatori!”.

Le navette partono tutte le mattine dalle stazioni Alta Velocità di Bologna e Medio Padana di Reggio Emilia, dalla stazione di Modena e dal grande parcheggio Novi Park di Modena. Ma chi è munito di Passaporto può prenderle in qualsiasi punto del percorso dove è prevista una tappa, ad esempio a uno dei due musei Ferrari di Maranello (una sala interna è nella foto accanto al titolo) e di Modena (Museo Casa Natale Enzo Ferrari) con la certezza di essere riaccompagnato lì in giornata.

1426283191_image

Anche i caseifici del Parmigiano Reggiano figurano fra le tappe di questo Tour.

Ad ogni sosta corrisponde un’attrazione: la città di Modena col suo centro storico, la Galleria Estense, la Cattedrale romanica con la sua “Ghirlandina” e poi Nonantola con l’Abbazia di Matilde di Canossa, Sassuolo col suo meraviglioso Palazzo Ducale, Carpi con Palazzo Pio oltre all’attrazione della moda e Maranello con la “sua” Ferrari.

Tutti i Comuni offrono attrazioni di ogni tipo, come ristoranti, hotel ed agriturismo di ogni categoria, botteghe della tradizione ed ogni sorta di prodotto tipico.

A Modena (e a Maranello) oltre ai due musei Ferrari si può visitare la Fondazione Pavarotti con la villa del Grande Maestro ed il relativo museo-casa, il museo dei grandi salumi modenesi, il MUSA e l’Azienda Agricola Bio Hombre con una straordinaria collezione di Maserati da corsa e da strada (quella salvate dai Panini).

Le altre tappe sono le celebri acetaie del Balsamico, le cantine del Lambrusco e i caseifici del Parmigiano Reggiano. Ma c’è di più: a Sassuolo si va alla scoperta del mondo della ceramica più celebre al mondo, incluso il museo della ceramica di Spezzano.

Le soste golose

Eccole in sintesi e in ordine sparso: la Consorteria Aceto Balsamico con annesso museo, le Cantine Chieto Chiarli, il Caseificio Bio Hombre, l’Acetaia Giusti, il Caseificio 4 Madonne dell’Emilia, l’Antica Cantina Gavioli con Museo, l’Acetaia Malpighi e il Museo Salumeria Villani.

Come partecipare? Il Passaporto si può acquistare presso i più celebri Tour Operator, nelle agenzie di viaggi o acquistandolo on line e arrivando a Modena, Bologna e Medio Padana autonomamente. Il Passaporto si può acquistare anche sui siti delle aziende aderenti e, se c’è ancora posto, direttamente sui bus navetta.

www.ferraripavarottiland.it/

Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest