CACCIA ALLA PORSCHE 911 / 4

Nella sua ricerca di una Porsche 911 storica Paolo aveva ormai deciso che la “sua” sarebbe stata una “Oilflap” anno modello 1972, una 911 particolare, decisamente rara e trovata su Internet grazie a Classic Trader .

Dopo avere inizialmente puntato su una in colore giallo senape, optò per una più tradizionale di colore bianco in vendita da un concessionario di Boblingen in Germania a 139.900 Euro.

vehicle_ad_standard_image_03b532da6b5db8fecfc37b83cbe6ed0f

La 911 E 2.4 vista di 3/4 posteriore.

Era una 911E 2.4 (quindi con motore ad iniezione da 164 cavalli) sempre del 1972 che aveva percorso meno di 100mila km ed era in perfette condizioni, dentro e fuori.

Visto che era in Germania per lavoro, Paolo andò a Boblingen dopo aver telefonato al concessionario per prenotare una visita. Il dealer fu molto gentile e lo accolse cordialmente facendogli vedere l’auto con calma in tutti i dettagli e portandolo a fare un giro in modo che potesse rendersi conto della perfetta efficienza della vettura, dei suoi interni e della sua meccanica. Un test che convinse Paolo della qualità del veicolo prescelto.

Il dealer aveva già una cartella con tutti i costi da sostenere (non era la prima volta che vendeva auto a clienti residenti in Italia…) che fece vedere a Paolo. A parte i 139.900 Euro per l’acquisto, su cui concesse un piccolo sconto visto che Paolo pagava cash con un bonifico internazionale, dopo aver lasciato un acconto in contanti, il cliente avrebbe dovuto sostenere altre piccole spese di poche centinaia di euro fra perizia burocrazia e trasporto.

I due si lasciarono con l’intesa di risentirsi una volta espletate le varie formalità. Grazie a Classic Trader Paolo aveva le idee molto chiare.

Come viene controllato il veicolo

vehicle_ad_standard_image_a7523012998618c55d39546ed52b993e

Interni in perfette condizioni.

La prima cosa da fare rivolgendosi a Classic Trader era una valutazione sullo stato del veicolo. Classic Trader è infatti partner di Husges Grouppe, una delle più grandi organizzazioni di periti tecnici specializzati in auto, che opera in tutto il mondo attraverso una vasta rete di cooperazioni. Tramite Classic Trader Paolo poteva approfittare di tariffe agevolate per la perizia (139 Euro), con l’esperto di Husges Grouppe che non si limita a controllare che meccanica e carrozzeria dell’auto siano come da descrizione, ma verifica anche l’originalità dei documenti e ricostruisce la storia dell’auto.

Una volta controllata l’auto e saldato il concessionario, la 911 va spedita in Italia dopo averla “rottamata” burocraticamente, togliendo le targhe tedesche.

Come avviene il trasporto

Per il trasporto Classic Trader è partner di Uship, azienda attiva da vent’anni sul mercato dei trasporti, in grado di interfacciarsi con tutti i maggiori trasportatori del mondo e non solo, assicurando all’acquirente finale le migliori condizioni di acquisto del servizio sul mercato. Anche in questo caso Classic Trader può fornire al cliente tariffe agevolate.

Paolo poteva scegliere fra il trasporto con bisarca in circa un mese a 350 euro e il trasporto singolo con carro attrezzi in meno di una settimana a 1000 euro: optò per la prima ipotesi, visto che non aveva fretta.

vehicle_ad_standard_image_51adcedc9d580da0c6c8136a7f7e213c

Il tappo dell’olio tipico di questo anno modello.

Avuti i responsi positivi sulla perizia, Paolo effettuò i bonifici al dealer e a Classic Trader rimanendo in attesa dell’auto.

La parte burocratica si limitò a poche centinaia di euro e in meno di un mese Paolo entrò in possesso della sua amata 911, targata, assicurata e in perfette condizioni.

Ricordiamo in sintesi la parte burocratica e i suoi costi

Per trasferire in Italia un veicolo acquistato all’estero occorre immatricolare il veicolo all’ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC) e iscriverlo al Pubblico Registro Automobilistico (PRA). Bisogna rivolgersi innanzitutto all’ufficio provinciale della Motorizzazione Civile (UMC) per le necessarie verifiche sull’idoneità della documentazione tecnica e sulla regolarità degli adempimenti fiscali (con particolare riguardo all’assolvimento degli obblighi IVA). Dopo le verifiche preliminari presso l’UMC, si può richiedere l’immatricolazione all’UMC e l’iscrizione del veicolo in Italia al PRA. Poi ci si deve rivolgere allo Sportello Telematico dell’Automobilista (STA) per immatricolare e iscrivere al PRA il veicolo.

La documentazione da presentare

La documentazione da presentare è la seguente: fotocopia di un documento d’identità/riconoscimento dell’acquirente. Se il documento è redatto in lingua straniera, deve essere allegata una traduzione in lingua italiana (tranne i casi in cui esistono esenzioni stabilite da leggi o accordi internazionali) certificata conforme al testo straniero dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare, ovvero da un traduttore ufficiale. Poi va presentata la dichiarazione sostitutiva di certificazione di residenza dell’acquirente, qualora la residenza non sia riportata sul documento presentato, insieme al modello NP2C stampabile dal sito o in distribuzione gratuita presso gli STA delle unità territoriali ACI (PRA) e degli uffici provinciali della Motorizzazione Civile (UMC), per l’iscrizione al PRA con istanza dell’acquirente e al modello NP2D, stampabile dal sito o in distribuzione gratuita presso gli STA delle unità territoriali ACI (PRA) e degli uffici provinciali della Motorizzazione Civile (UMC), nel caso in cui venga redatto l’atto di vendita

L’atto di vendita con la firma del venditore autenticata da un notaio deve essere redatto in bollo.

vehicle_ad_standard_image_04799f621588048256140bd0e0633db7

Il cruscotto della 911E 2.4 scelta da Paolo.

Se il soggetto è già proprietario all’estero e ciò risulta dalla carta di circolazione estera, può essere presentata anche una dichiarazione di proprietà con firma autenticata da un notaio o da un comune o dai titolari o dai dipendenti delegati di uno Sportello Telematico dell’Automobilista (STA). Inoltre va allegata la carta di circolazione estera e fotocopia della stessa, la domanda compilata sul modulo TT 2119 e firmata dall’acquirente in distribuzione presso gli uffici provinciali della Motorizzazione Civile (UMC).

Se l’acquirente è una persona giuridica (società, ente, associazione, etc.) serve una  dichiarazione sostitutiva resa dal legale rappresentante per attestare la sede della persona giuridica.

Per i veicoli usati provenienti dalla Germania e immatricolati in Germania fino al 31.5.2004 deve essere consegnato l’originale del documento di Proprietà (Faharzeugbrief).

Costi previsti per legge

Imposta Provinciale di Trascrizione

importo variabile a seconda del tipo di veicolo e della provincia di residenza

Emolumenti ACI

27,00 euro

Imposta di bollo per iscrizione al PRA

32,00 euro

Imposta di bollo DTT

32,00 euro

Diritti DTT 

9,00 euro

Costi per rilascio targhe: l’importo varia a seconda del tipo di targa e di veicolo.

Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest