ATTENTI A NON SALTARE LA REVISIONE! ECCO PERCHE’…

Attenti a non saltare la revisione della vostra auto! Se non viene rispettata la data di scadenza, come prevede la normativa entrata in vigore nel luglio scorso, scatta in automatico una multa che va da 155 Euro oltre alla sospensione della carta di circolazione fino ad avvenuta revisione. Il sistema infatti è gestito dal sistema informatizzato della Motorizzazione Civile che memorizza le date di controllo e quindi di scadenza. Anche la prenotazione viene registrata online e se ci si dimentica (o volontariamente non si procede) anche in questo caso scatta in automatico la sanzione, dal momento che la mancata revisione adesso viene immediatamente evidenziata nei terminali del Ministero che, conseguentemente, provvede a recapitare la sanzione di 155 euro e a sospendere la carta di circolazione sino all’avvenuta revisione. A quel punto si potrà utilizzare l’auto solo per recarsi in officina, altrimenti si viene nuovamente multati (le ipotesi sono tante, ad esempio, la circolazione sulle autostrade con omessa revisione prevede sanzioni da 159 a 639 euro più il fermo amministrativo del mezzo).

Ecco tutte le info del caso.

Quando si deve fare la revisione

Ci sono vari tipi di revisione: periodica, annuale (ad esempio per gli NCC, i taxi, gli autobus…) e straordinaria (è parziale e può essere ordinata, ad esempio, dopo un incidente stradale). Quella periodica è riservata agli autoveicoli con massa massima complessiva inferiore o uguale a 35 quintali. Questa revisione è obbligatoria dopo 4 anni dalla prima immatricolazione entro il mese di rilascio della carta di circolazione e, successivamente, ogni due anni entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l’ultima revisione. Sul sito della Motorizzazione si trovano tutti i dettagli.

Quanto costa la revisione

I costi della revisione auto vanno da 45 a 65 euro, se ci si rivolge alla Motorizzazione o ad un’officina. Le auto molto vecchie, tuttavia, è probabile che vadano incontro a delle spese extra, per l’eventuale sostituzione di alcune parti. In base alle statistiche gli interventi più frequenti riguardano le luci (in media sostituire una lampadina costa 10 euro) e le gomme (costo estremamente variabile). Gli interventi possono riguardare anche i freni: preventivare in media da 100 a 150 euro per le sole pastiglie.

Come ci si prenota

INIZIATIVE DELL'ASI

Con il sistema informatizzato attivo dal luglio scorso se si salta la revisione la multa scatta subito.

Per effettuare una revisione è necessario prenotarla presso una delle officine autorizzate del comune di residenza oppure presso l’ufficio di zona della Motorizzazione Civile. In quest’ultimo caso, per essere ammessi alla revisione del veicolo occorre recarsi presso lo sportello informazioni e compilare con i dati del proprietario del veicolo da revisionare la domanda sul modello TT2100 (foglio giallo); quindi ci si reca allo sportello revisioni portando anche la carta di circolazione originale (eccetto il caso in cui questa sia stata ritirata dalle forze dell’ordine) e l’attestazione del  versamento di 45 euro sul conto corrente n. 9001. Per maggiori dettagli vi consigliamo di visitare il sito della Motorizzazione Civile della vostra zona.

Registrazione on line

La prenotazione viene così registrata ed anche l’officina ha l’obbligo di inserire ogni giorno sul portale della Motorizzazione Civile tutte le prenotazioni di revisione auto che riceve durante la giornata. Quando lo fa deve inserire anche il pagamento sul conto corrente in base alla tariffa stabilita in precedenza.

Cosa succede poi

Terminata la revisione il meccanico deve inviare, entro un’ora, la conferma di avvenuto controllo alla Motorizzazione Civile. Lo fa tramite il portale dedicato e, solo dopo aver inviato i dati, il proprietario dell’auto riceve il tagliando di aggiornamento. A questo punto, in automatico, viene memorizzata la data di scadenza della successiva revisione.

Ci sono delle eccezioni

Queste regole sulla revisione obbligatoria non sono valide nel Friuli Venezia Giulia e nelle province di Aosta, Trento e Bolzano. Bisogna anche ricordare che le varie pattuglie sono sempre più connesse con la Motorizzazione e che anche loro hanno accesso all’elenco delle auto che risultano circolare senza revisione (tramite uno speciale database). Gli strumenti che hanno per controllare la velocità su strada possono anche servire per verificare questo dati oltre all’avvenuto pagamento della tassa di possesso o di circolazione. Per cui è bene tenere presente che esiste anche questo tipo di accertamento.

(Visite totali 2.195 , 5 visite oggi)
Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest