35 ANNI FA CI LASCIAVA PATRICK DEPAILLER

Hockenheim, 1° agosto 1980. Il team Alfa Romeo di Formula 1 sta disputando una serie di prove private sul velocissimo circuito tedesco di Hockenheim. Al volante di una monoposto c’è il francese Patrick Depailler, che il 9 agosto avrebbe compiuto 36 anni. La sua vettura, per cause mai del tutto chiarite, esce di pista alla Ostkurve a circa 270 km/h, carambolando sulle barriere metalliche poste al termine della via di fuga. Nell’incidente il pilota riporta ferite alla testa e alle gambe che gli risulteranno fatali, gettando nello sconforto il team Alfa Romeo e il suo team mate Bruno Giacomelli, al quale aveva regalato poco tempo prima il suo orologio Rolex.

In suo ricordo il giornalista di Autosprint Giancarlo Cevenini scriverà un bellissimo articolo, intitolato: “Era forte Depaié…”

Depailler era nato a Clermont-Ferrand il 9 agosto 1944. Prese parte a 95 gran premi; il primo lo disputò il 2 luglio 1972 proprio sulla pista di casa, con la Tyrrell, scuderia per la quale corse quell’anno due GP.

Nel 1974 fu ingaggiato in pianta stabile dalla Tyrrell per cui correrà fino al 1978, anno in cui vincerà il GP di Monaco. Nel 1979 viene ingaggiato dalla Ligier, con cui vincerà in Spagna. Il 3 giugno dello stesso anno, però, mentre si esercitava in deltaplano fu ferito seriamente alle gambe in un incidente che compromise la sua stagione. Si avvicinò troppo al Puy de Dome urtando la montagna e riportando fratture multiple a tibia, perone e femore, con stop di tre mesi più la riabilitazione. 

L’anno dopo fu ingaggiato dall’Alfa Romeo. Poi, ad agosto, l’incidente che gli costò la vita, in seguito al quale la Ostkurve di Hockenheim venne preceduta da una variante atta a ridurne la velocità di percorrenza. Inoltre, la Federazione impose nel regolamento per la stagione successiva una regola sull’altezza minima delle vetture, per limitare l’effetto suolo. Le reti di protezione che al tempo rallentavano le vetture che uscivano di pista nei punti più pericolosi quel giorno non erano state installate: cominciò quindi a maturare anche la consapevolezza della sicurezza in occasione delle sessioni private.

In Formula 1 Depailler ottenne una pole position e 19 podi, con un totale di 141 punti nelle classifiche del campionato del mondo. Riposa nel cimitero di Crevant-Laveine.

(foto accanto al titolo da autoandrive.com, che ringraziamo per la collaborazione)

https://en.wikipedia.org/wiki/Patrick_Depailler

Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest