A PEDRO LA PRIMA TAPPA DEL TARGA FLORIO HISTORIC RALLY

Campofelice Roccella (PA) – Al Targa Florio Historic Rally quella di ieri è stata una giornata caratterizzata da un iniziale intenso duello, serrato ed avvincente, tra “Pedro” e Totò Riolo. Un confronto che vedeva i due superarsi ed alternarsi al comando della gara più d’una volta, affrontando le prime prove speciali ad altissima velocità, regalando spettacolo ai tanti appassionati assiepati lungo i tracciati cronometrati del percorso di gara. Dalla “Targa” a “Lascari”, passando per “Cefalù” il campione bresciano e quello siciliano non si tirano indietro e affondano il piede destro sull’acceleratore delle loro vetture. Sulle strada della Targa, Riolo va al comando subito nella prima prova speciale, “Pedro” risponde nella successiva di Lascari e supera il pilota di Cerda rallentato nell’azione dalla rottura del semiasse posteriore destro della Audi. Il lancista si porta si al comando per soli quattro decimi di secondo. Il siciliano spreme a fondo la trazione integrale della Audi Quattro sulla seguente “Cefalu”, è più veloce di un soffio rispetto il lombardo con la Lancia Rally 037 a trazione posteriore, riduce lo svantaggio di un solo decimo di secondo. E resta al secondo posto. Riolo stringe i denti e chiede tutto alla vettura tedesca preparata dai fratelli Balletti e, sulla ripetizione della “Targa”, è ancora veloce ma sufficiente solo a limare ancora il ritardo, portandolo ad uno solo decimo da “Pedro”.  A “Lascari 2” Riolo non riesce a concretizzare l’attacco per la rottura della leva del cambio della Audi, che non regge la sfida e costringe il siciliano a parcheggiare a lato strada la vettura e ritirarsi sconsolato.

Con la berlinetta torinese, curata dalla Ksport, “Pedro” e Baldaccini rallentano leggermente restando però i più veloci nelle restanti due frazioni e la prova spettacolo di Collesano. La prima tappa si chiude quindi l’equipaggio del RC Sandro Munari in testa, con 1’04” su Marco Savioli ed Alessandro Failla. La coppia siciliana della scuderia Pegaso (nella foto alla partenza) è seconda assoluta a bordo della Porsche 911 RSR al termine di una giornata che li ha visti quali i più veloci del 2. Raggruppamento, precedendo Mannino e Messineo terzi, anche loro a bordo di una Porsche 911 ma in versione SC e primi del 3. Raggruppamento. Ottimi quarti assoluti sono Altopiano e Vinciguerra con la Opel Ascona 400, al secondo posto nel 3. Raggruppamento. Placa e La Placa chiudono la top five, ma guidano la classe C3 a bordo della Opel GT 1900.

Seguono quinti Bosurgi e Granata, con il pilota siciliano non in perfetta forma al volante della Lancia Rally 037, a precedere Fullone e Testaiuti su BMW 2002 TII. Ottavi e primi della loro classe si piazzano Ospedale e Raccuia con la Volkswagen Golf GTI, precedendo al nono posto “Red Devil” e Principato con la FIAT X1/9. A chiudere la top ten sono Russo e Cavagnetto, su Porsche 911 Carrera, terzi del 3. Raggruppamento ma secondi di classe C5.

Oggi è in programma la seconda e conclusiva tappa, con quattro prove speciali in programma: “Piano Battaglia” e “Campofelice di Roccella” ripetute due volte e dallo sviluppo totale per 54 chilometri cronometrati. Partenza da Cefalù alle ore 9, arrivo alle 15.30 in piazza Garibaldi a Campofelice Roccella.

(Ha collaborato Enzo Branda di AciSport)

Info su: www.acisportitalia.it/storiche/

Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest