50 ANNI FA LA FORD MUSTANG

LA FORD MUSTANG

Nel 1964 furono consegnati i primi esemplari della Ford Mustang, una sportiva di successo proposta a un prezzo piuttosto contenuto. Era nata da un’idea vincente di Lee Iacocca, allora ai vertici della Casa di Detroit, che ottenne il via libera per la produzione alla metà del  1962. Gli vennero concessi 18 mesi per progettare e realizzare la vettura che sarebbe divenuta la Mustang. Alla fine il progetto venne portato a termine in un tempo inferiore e utilizzando un budget minore di quanto preventivato. La chiave di volta di questo successo fu data dalla decisione di utilizzare il maggior numero possibile di componenti meccaniche già prodotte dalla Ford. Per quanto riguardava il design della vettura ci si basò sul manuale interno spingendo al massimo la tecnologia produttiva dell’epoca. La piattaforma di partenza era quella della Falcon. Il telaio però venne completamente rivisto per adeguarlo alle caratteristiche della nuova vettura. Fu aggiunto anche un innovativo sistema strutturale, detto Torque Box, che permetteva di incrementare la rigidità, la solidità e la maneggevolezza della vettura, rispetto a quelle dell’epoca, facilitandone nello stesso tempo la produzione. In pratica questa componente diventava un singolo pezzo da realizzare. Anche il lancio pubblicitario della Mustang fu un grande successo. La vettura venne presentata al New York Fair il 17 aprile del ’64. Due giorni dopo, 19 aprile, venne presentata in contemporanea sulle tre reti televisive americane. La risposta del pubblico fu enorme ed immediata e fu il boom in tutte le concessionarie Ford del Paese. Il motore di base era un 2.8 da 105 cavalli e il prezzo base era di 2.368 dollari. L’auto era però personalizzabile a piacere. Come per la Falcon e la Fairlane la Mustang adottava lo schema delle sospensioni indipendenti all’anteriore e lo SLA (Short-Long-Arm), con molle montate sul braccio superiore. Le sospensioni posteriori erano del tipo Hotchkiss con l’assale montato su molle. I freni erano quelli standard della Falcon. Molto del fascino della Mustang derivava dalla lista degli optional disponibili che rendeva possibile realizzare quasi una vettura su misura per ogni cliente. Erano disponibili diverse tipologie di trasmissioni: quattro marce manuale e tre marce automatico Cruise-O-Matic. Come motori era possibile montare anche dei 6 cilindri in linea 4.2 e 4.7.  Poi vennero varie serie e di generazione in generazione, la Mustang è arrivata fino ai giorni nostri e si appresta a fare ritorno anche sul mercato europeo. Lunga vita alla Mustang!

(Visite totali 389 , 1 visite oggi)
Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest