SRT, IL MASSIMO DELLA JEEP GRAND CHEROKEE

Schermata 2016-02-17 alle 17.48.35Cristiano Soro

Non sono i numeri che fanno un uomo… l’ho sempre sostenuto… ma quello che c’è dentro… che si riflette nei suoi comportamenti… se poi è ricoperto da un bell’involucro… beh diciamo che la cosa non guasta. Stesso discorso per il gentil sesso s’intende.

Nelle auto invece , può sembrare un equazione possibile? Vi rispondo io… e vi sollevo le meningi dallo sforzo. La risposta è no! Nell’ automotive i numeri dettano legge… sono inclementi e lo sono ancor di più con i motori con grosse cubature a benzina ( le grandi cilindrate) oramai quasi bandite e anche vessate a sproposito. Tra questi T-Rex quasi in estinzione i marchi premium tengono in listino i loro “Emblemi”.

Quelle auto per capirci che esprimono tutto il loro sapere in fatto di tecnologia, prestazioni e  glamour  facendo spesso e volentieri della loro vettura di punta la loro bandiera.

Di queste astronavi  ne sopravvivono come modelli a listino tante quante si possono contare sulle dida di una mano:  e tra questi primeggia il più anacronistico… il meno elettronico… il meno facile… ma di sicuro quello con più anima.

Tra le varie Porsche Cayenne Turbo, tra le Range Rover Vogue Supercharded, tra le Infiniti Fx tutte rigorosamente a benzina con schiere di cilindri, il più affascinante folle e irrazionale e Yankee fino al midollo… ci siete già arrivati? Beh, vi do un aiutino… è il capostipite tra i large Suv… la sua cilindrata è da motoscafo… non ha sovralimentazione alcuna… fa colazione con pane e Cayenne Turbo e strizza l’occhio alle granturismo purosangue …

Vi è tutto chiaro ora? Signore e signori… C’è un nuovo sceriffo in città e il suo nome in codice è  Grand Cherokee SRT sotto il suo cofano c’è un propulsore grosso come cinque grosse Fat Boy (un modello di moto della Harley-Davidson ) che fa andare questa super Jeep quasi come se fosse a reazione.

Chi di voi ricorda il mitico Grand Cherokee 5.9? Quasi un vero e proprio affronto alla povertà. Ora con la Grand Cherokee SRT8 siamo a 6,4 litri di cilindrata, nessuna diavoleria per produrre cavalli, ma 8 cilindri di potenza pura. In effetti gli americani ragionano cosi: più potenza equivale a più cilindrata e così si muovono di conseguenza. Il Grand Cherokee 6.4 SRT8 è la massima espressione delle performance capaci di incollare la vostra schiena al sedile della Jeep più potente di sempre: qui abbiamo 468 cavalli per infrangere tutti i codici, cambio automatico e sequenziale a otto  rapporti (ops) con ripetitore di cambiata al volante, i più conosciuti ‘Paddle’ per la prima volta su di una Jeep, linee neanche troppo accuratamente celate, per far capire che si è in presenza non del solito Grand Cherokee, ma di un animale pronto a scattare. I cerchi in lega sono da 20” (come quelli della versione a gasolio) ma con un disegno inedito , ma quello che più impressiona sono gli sfoghi dell’aria sul cofano motore, fantastici! Si tratta di quel solito tocco ‘Yankee’ che solo gli americani si possono permettere. Poco importa che un Grand Cherokee 6.4 SRT8  costi 91.320 Euro chiavi in mano, vale a dire quasi nove  Fiat Panda. Il suo 6.4 Hemi, dal sound inconfondibile, emette in effetti più un urlo che un rumore.

Quando Davide (usiamo un nome di fantasia per tenere nell’anonimato il fortunato proprietario) scelse di entrarne in possesso, chiese un’auto da poter affidare alla moglie per portare i figli a scuola (magari un po’ rapidamente) e al tempo stesso avere un poco di ripresa, giusto quel guizzo in più.

Quando esce con il suo SRT, sa benissimo che ha un oggetto folle, un irrazionale Suv docile per andar a far la spesa al supermercato e al tempo stesso un divoratore di primati in pista e sulle strade di tutti i giorni.

Consumi stellari… ma la sensazione che provi da quando la sfili dal box a quando la riporti a nanna… provocano brividi che trascendono qualsiasi formula matematica. Una perfetta sequenza alchemica fatta di suoni, cilindri e sane vibrazioni che innescano sensazioni anche un po’ primitive in chi la possiede… e tutto cio’  è impagabile e senza prezzo.

Signore  e Signori… se nelle strade meno battute che siano impervie costiere sul mare o che si snodino nelle più belle o sperdute stradine nelle colline toscane… se all’improvviso sentite arrivare un jet… tranquilli: non c’è nessun aeroporto  nei paraggi… ma più semplicemente da lì a poco vi sfreccerà davanti al naso la Jeep più potente di sempre… una Grand Cherokee SRT.

Se invece volete spendere molto meno e portarvi a casa un’altra Jeep da leggenda, una storica di grande pregio, vi comunico che in un importante motore di ricerca come Classic Trader potete trovare alcune Grand Wagoneer Limited a prezzi molto interessanti. Una la trovate qui: www.classic-trader.com/it/automobili/listing/jeep/grand-wagoneer/grand-wagoneer/1989/8062

www.jeep-official.it/GrandCherokee

(Visite totali 180 , 1 visite oggi)
Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest