ADDIO A BRIAN BEDFORD, LO SCOTT STOTTARD DI “GRAND PRIX”

Gabriele Mutti

Oggi è mancato Brian Bedford, l’attore che nel capolavoro di John Frankenheimer “Grand Prix” (1966) interpretava il pilota inglese Scott Stoddard, grande rivale con la sua BRM dell’americano Pete Aron (James Garner) su Yamura. Alcuni attori facenti parte del cast di uno dei più bei film sulle corse automobilistiche mai realizzati se ne sono già andati per sempre: Yves Montand (che interpreta Jean-Pierre Sarti su Ferrari) e lo stesso James Garner. Bedford avrebbe compiuto 81 anni nel prossimo mese di febbraio. Scomparso anche Adolfo Celi che nella pellicola interpretava il ruolo del patron della scuderia Manetta-Ferrari.

images-1

Pete Aron (BRM) a Montecarlo.

Ancor oggi Grand Prix viene rivisto con piacere dagli appassionati: il DVD è ricercatissimo e alcune battute sono rimaste memorabili. Molte scene ambientate nei più importanti circuiti europei dell’epoca facenti parte del campionato mondiale di Formula 1 sono da antologia, con camera-car mozzafiato e situazioni che raccontano bene quanto fosse pericoloso correre con monoposto e in circuiti dove le misure di sicurezza erano davvero ridotte all’osso: Montecarlo, Clermont-Ferrand, Spa-Francorchamps, Brands Hatch, Zandvoort e Monza.

Unknown

Un quadro che raffigura la sfida finale a Monza fra la Yamura di Pete Aron (a destra) e la BRM di Scott Stoddard.

Al posto delle Formula 1 furono utilizzare delle Formula 3 camuffate ma molte scene si riferiscono a gare vere: la fase iniziale della corsa di Montecarlo, ad esempio, è proprio quella del 1966, con la Ferrari di Surtees al comando inseguita dalla BRM di Jackie Stewart sulla salita del Casinò. L’incidente tra Aron (che in quella gara corre anche lui per la BRM, poi verrà licenziato in tronco e passerà alla Yamura il cui boss è impersonato da Toshiro Mifune, scomparso nel 1967) e Stoddard alla chicane fu una tragica anticipazione di quello che sarebbe successo nel 1967, con tragiche conseguenze, alla Ferrari di Lorenzo Bandini. Caschi e tute per ovvie esigenze cinematografiche, sono simili a quelli di piloti veri: Stoddard/Stewart, Amon/Aron, Sarti/Surtees, Barlini/Bandini e così via.

Sono ancora vivi Antonio Sabàto (che nel film è Nino Barlini, il pilota compagno di Sarti alla Ferrari), Francoise Hardy (compagna di Barlini) e Jessica Walter (Pat Stoddard, moglie di Scott e che avrà una relazione con Pete Aron), come pure Eva Marie-Saint, una giornalista che si innamora di Sarti (ha recitato anche in “Fronte del porto” e “Intrigo internazionale”).

Nella foto nella home page accanto al titolo Scott Stoddard guida la sua BRM sulla sopraelevata di Monza.

https://it.wikipedia.org/wiki/Grand_Prix_(film)

Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Iscriviti alla Newsletter di ContagiriBlog

Se ti iscrivi sarai sempre aggiornato sulle news che ti interessano (normative, consigli ecc) Ed entrerai nel club dei nostri visitatori più fedeli.

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Pin It on Pinterest